Studenti Democratici

Studenti Democratici è un’associazione di rappresentanza studentesca del Politecnico di Bari, nata nel 1996 con l’obiettivo di rappresentare gli studenti in tutti gli organi collegiali della nostra università.

Fin dai primi anni Studenti Democratici si è affermata come punto di riferimento per gli studenti: dal fornire informazioni inerenti la Didattica (come piani di studio, pratiche studenti) al tutelare gli studenti stessi che non vedono rispettati i propri diritti, dall’accompagnare gli studenti nel travagliato mondo dell’Adisu Puglia alla risoluzione dei problemi di quotidiana vita universitaria.

Abbiamo realizzato il periodico “Interno 322”, per poter informare gli studenti e per denunciare le inefficienze del Politecnico di Bari.

Siamo giunti alla terza edizione della “Guida dello Studente – SD”, manuale d’orientamento nel complicato mondo universitario.

Abbiamo avviato la nostra EMEROTECA, un servizio di consultazione quotidiani nazionale e riviste specializzate.

Organizzato periodicamente il Cineforum e visto insieme i mondiali sul Maxi Schermo.

Abbiamo invitato ospiti illusti ad esibirsi in spettacoli di cabaret e concerti: Ficarra e Picone, Olcese e Margiotta, Diego Parassole, Flavio Oreglio, Leonardo Manera, Beppe Braida, Sconsolata, Giobbe Covatta, Modena City Ramblers, Blue Beaters, Bandabardò.

Il 6 giugno 2002 abbiamo offerto a più di 6000 studenti, presso le officine del Politecnico, l’esibizione di Elio e le Storie Tese.

Il 28 maggio altro super evento: Max Gazzè.

Abbiamo realizzato AperiPoliba, in cui gli studenti potevano svagarsi dopo l’intera giornata di lezione a suon di danze e buon cibo.

Organizziamo annualmente il Poliba Sound Fest, raccogliendo tutti i musicisti, cantanti e artisti iscritti al Poliba e all’Uniba.

Continueremo sempre a tutelare, aiutare e batterci per gli studenti, a sostenere il Politecnico nel suo percorso di innovazione, a rendere Bari una città universitaria all’avanguardia.

Questo per noi significa fare ‘qualcosa di sinistra’.

 

“Nel più profondo di voi stessi, siate capaci di sentire

 ogni ingiustizia commessa contro chiunque in qualunque parte del mondo.

E’ la più bella qualità di un rivoluzionario.”

[Ernesto Guevara de la Serna]