Consiglio di Amministrazione del 05 Ottobre 2017 – NO garanzie per gli studenti dal Poliba!

Nella giornata di giovedì 5 Ottobre 2017 si è tenuto il Consiglio di Amministrazione del Politecnico di Bari. Durante il consiglio, sono stati trattati temi cruciali per noi studenti e che hanno visto risposte alquanto negative da parte del Direttore Generale, ma vi raccontiamo di seguito.

Il Consiglio si è aperto con alcune comunicazioni da parte del Rettore, il quale ci ha informati che le immatricolazioni a Ingegneria sono cresciute del 8%. Se da un lato l’aumento degli studenti può rappresentare un dato positivo in termini di prestigio dell’ateneo, dall’altro lato se non si fa manutenzione alle strutture e non si trova una soluzione che permetta a tutti gli studenti di poter seguire una lezione in maniera normale (e quindi non in piedi) sicuramente positivo non è.

Il nostro rappresentante è intervenuto chiedendo al Rettore come si intende gestire questa numerosità alla luce delle problematiche illustrate.

Il Rettore ha risposto dicendo che al momento una prima soluzione è la ristrutturazione del plesso “Celso Ulpiani” che ci permetterà di avere qualche nuova aula un po’ più grande.

Concordiamo con la parziale soluzione ma riteniamo che si debba fare di più e capire anche come gli orari delle lezioni possano e DEVONO essere gestiti in maniera diversa. Noi a questa cosa non ci stiamo! Ed abbiamo chiesto che si analizzi presto con attenzione questa situazione. Vi terremo ovviamente aggiornati in merito!

Il Consiglio è proseguito con l’analisi del Piano Integrato di Ateneo, dove si illustrano gli obiettivi che il Politecnico intende perseguire nei prossimi anni. Due elementi ci hanno lasciato abbondantemente perplessi sull’analisi del Piano:

  • In merito al mantenimento dell’attuale orario di apertura delle Biblioteche si scrive che “L’obiettivo è raggiungibile a condizione che venga garantita la disponibilità fino a fine 2017 di studenti tirocinanti o di personale“.

Questo elemento ci ha lasciati molto perplessi, in quanto da indiscrezioni sapevamo già che tali risorse sono disponibili soltanto fino al 16 ottobre e successivamente, in loro assenza, le Biblioteche dovranno chiudere alle 16.30!

Il nostro rappresentante ha dunque chiesto al Direttore Generale come intendesse conservare tali orari, non          solo fino a fine 2017, ma anche nei successivi anni.

Risposta veramente non soddisfacente e al quanto poco piacevole: il Direttore Generale intende chiedere al personale interno del Politecnico, di fare gli straordinari, i quali hanno costi non poco ridotti. Inoltre egli ha anche affermato di non essere in grado di garantire che la procedura di chiamata agli straordinari si realizzi entro il 16 ottobre e di non sapere da dove saranno presi i fondi per realizzarla!

Davvero triste ascoltare parole di questo tipo da un Direttore Generale. Triste perché egli prima di diventare Direttore Generale in questo Politecnico era Direttore Generale dell’A.D.I.S.U. Puglia, ente che dovrebbe garantire il diritto allo studio in tutta la regione… e quindi chi più di lui doveva essere nella condizione di trovare una soluzione? Ma NULLA: solo risposte scadenti e non soddisfacenti.

Noi a questo non ci stiamo, seguiremo passo passo la procedura (le Biblioteche hanno già comunicato ieri le ore di straordinario di cui necessitano) e faremo il possibile perchè la chiusura anticipata non si verifichi, e che non tocchi come sempre a noi studenti pagare!

Da oggi abbiamo ripreso il dialogo con la Regione Puglia e con il Comune di Bari per trovare assieme a loro una soluzione. Vi terremo ovviamente aggiornati in merito!

  • In merito al centro linguistico si scrive che si intendono somministrare questionari per il miglioramento dei servizi offerti.

Certamente d’accordo, ma è il caso che l’Amministrazione incominci a credere nei corsi di lingua SERIAMENTE! Anche quest’anno, come tutti gli anni, si è verificato che noi studenti (tramite il fondo di finanziamento per le Biblioteche) abbiamo contribuito per metà ai fondi necessari all’erogazione dei corsi. Inoltre, quest’anno il centro linguistico ha rischiato di dover annullare i corsi in quanto il Direttore Generale non aveva ancora reso disponibili i fondi fino a qualche giorno fa! Avevamo già scritto qualche giorno fa (clicca qui per leggere la nostra lettera) al Direttore chiedendo delucidazioni a tal proposito ma siamo del parere che ora l’amministrazione debba regolarizzare il fondo del centro linguistico, non è possibile arrivare ogni anno a chiedere i soldi agli studenti.

Il nostro rappresentante ha dunque chiesto al Direttore Generale come intendesse procedere per i prossimi anni, per evitare nuovamente questi disservizi.

Forse qui l’unica risposta buona della giornata: il Direttore Generale intende far inserire all’interno del budget del Politecnico una voce fissa dedicata al centro linguistico, evitando così che nei prossimi anni si verifichino problemi, dato che la disponibilità dei fondi ci sarà da inizio anno. Auspichiamo che questo si verifichi realmente. Vi terremo comunque aggiornati in merito!

Alla luce delle nostre osservazioni, il Consiglio di Amministrazione ha deciso di rinviare l’approvazione dello stesso Piano! Auspichiamo che fino alla prossima analisi del Piano le cose possano cambiare.

In difesa dei diritti di tutti, continueremo a lottare.
URLA I TUOI DIRITTI!

 

Paolo Guizzardi

Lascia un commento