CHIUSURA Ing. EDILE-ARCHITETTURA – SD DICE NO!

Nell’adunanza del Senato Accademico del giorno 08/03/2016, tra i punti all’ordine del giorno c’era la discussione dell’offerta formativa 2016/2017, nella quale si è trattata la questione del Corso di Laurea in Ingegneria Edile-Architettura. 
Nei giorni precedenti si era riunita una commissione apposita per parlare delle sorti di questo Corso, che ha formulato le seguenti due proposte: la chiusura del corso o la totale riorganizzazione dello stesso.
Tali proposte avanzate sono state nuovamente “discusse” in Senato e, in seguito, in Consiglio d’Amministrazione, tutto ciò senza tener conto del parere di un intero Dipartimento direttamente interessato da queste problematiche.
 La discussione è incominciata con l’analisi dei risultati emersi dalla Commissione, dai quali si è notato che il Corso è sofferente, a causa del calo del numero di immatricolati e dell’ esiguo numero di cfu caratterizzanti. Così il dibattito si è prolungato tra gli interventi che sottolineavano la CHIARA VOLONTA’ di chiudere il Corso, a causa della MANCATA INTENZIONE DI RIORGANIZZARLO. Personalmente, ho espresso IL MIO PARERE CONTRARIO ALLA CHIUSURA con le seguenti motivazioni:
1. il Corso, nei precedenti anni, è vissuto nel caos, a causa di un Direttore di Dipartimento, che non ha mai accettato l’entrata di quest’ultimo nel suo “REGNO”, e dell’assenza di un coordinatore, che si era precedentemente dimesso.
2. pur essendo consapevoli del calo di iscrizioni, non si è mai fatto un orientamento adeguato.
3. il calo di immatricolazioni può anche essere giustificato dalla crisi che il settore dell’edilizia sta vivendo in questo periodo, infatti si hanno cali di iscritti anche in corsi come Civile-Ambientale ed Edile.
Dopo aver evidenziato questi punti ho proposto di rimandare quest’estrema decisione all’anno prossimo, cercando di attuare delle azioni volte a migliorare l’attrattività del Corso.
Purtroppo, la mia proposta non ha trovato riscontri positivi e quindi si è giunti a votazione, considerando come unica alternativa la chiusura del Corso.
Durante la votazione tutti i docenti e il personale tecnico presenti hanno votato a favore della chiusura, il Professor Piccioni, che era l’unico favorevole a dare una nuova strutturazione al Corso, si è astenuto.
L’unico voto contrario è stato quello dell’UNICO RAPPRESENTANTE DELLA COMPONENTE STUDENTESCA PRESENTE IN SENATO QUEL GIORNO, FACENTE PARTE DI STUDENTI DEMOCRATICI.
Siamo fortemente consapevoli delle tante problematiche che affliggono il corso, ma questa decisione rappresenta l’ennesimo schiaffo, non solo a tutti quegli  studenti che da tanti anni e con fatica si stanno costruendo una carriera professionale, ma anche al nostro Politecnico, in quanto rappresenta uno dei poli tecnologici in Italia con un corso di laurea unico in tutto il Meridione.
per  Studenti Democratici
Maria Luisa Scapati
Rappresentante degli Studenti in Senato Accademico.

Studenti Democratici

Lascia un commento